Esempi di costi misti in contabilità

Puoi classificare i costi aziendali come fissi, variabili e misti in base a come cambiano in risposta alle tue vendite o alla produzione. I costi fissi rimangono gli stessi indipendentemente dal numero di unità prodotte o vendute. I costi variabili sono direttamente legati alle vendite e alla produzione. Fluttuano quando la tua produzione aumenta e diminuisce.

I costi misti sono una combinazione dei costi fissi e variabili. Sebbene la parte fissa di un costo misto rimanga la stessa, la parte variabile cambia insieme alle vendite o alla produzione.

Definizione dei costi misti di produzione

I contabili esaminano il conto delle spese generali della fabbrica per trovare i costi misti. Le spese generali di fabbrica contengono tutti i costi di produzione tranne i materiali diretti e la manodopera diretta. Alcuni costi di produzione misti derivano dalle attrezzature e dai macchinari della vostra fabbrica in leasing. Un costo misto contiene un tasso di base fisso e un tasso variabile che fluttua con l'uso.

Ad esempio, la parte fissa del noleggio dell'attrezzatura è un addebito fisso di $ 2.000 per produrre da zero a 10.000 unità. Ti viene addebitato un costo variabile di $ 1,50 per ogni unità prodotta oltre il limite di produzione di 10.000.

Merchandising a costi misti

Se affittate il vostro ufficio al dettaglio, l'affitto mensile può essere un costo misto. Il costo fisso sarebbe la tariffa mensile fissa e il costo variabile una percentuale delle vendite lorde. Ad esempio, firmi un contratto di locazione con una tariffa fissa di $ 1.000 al mese e paghi un ulteriore 10 percento in base alle tue vendite lorde. La parte variabile oscilla insieme alle tue vendite.

Se le tue vendite lorde sono $ 20.000, l'importo variabile è $ 20.000 moltiplicato per il 10 percento o $ 2.000. L'affitto per quel mese è la tariffa fissa di $ 1.000 più il costo variabile di $ 2.000, o $ 3.000.

Esempi generali di costi misti

Molte spese aziendali giornaliere sono contabilizzate come costi misti. Il tuo servizio di telefonia cellulare consiste in un canone mensile fisso fisso e tariffe variabili per SMS e chiamate interurbane. Le utenze che includono elettricità, acqua e gas naturale sono generalmente costi misti. Ti viene addebitata una tariffa fissa per l'utilizzo di un importo di base, quindi paghi una tariffa variabile aggiuntiva per qualsiasi utilizzo oltre l'importo di base.

Ad esempio, la tua compagnia idrica ti addebita una tariffa fissa di $ 75 per l'utilizzo fino a 500 galloni d'acqua. Il costo variabile è la tariffa aggiuntiva di $ 1 addebitata per ogni gallone in eccesso rispetto alla base di 500 galloni.

Analisi dei costi misti

È possibile tenere conto dei costi misti suddividendoli nelle loro componenti fisse e variabili. Per calcolare gli importi, moltiplica il costo variabile per unità di attività per il numero di unità e aggiungilo ai costi fissi.

Ad esempio, il tuo provider Internet ti addebita una tariffa fissa di $ 50 al mese per 500 ore e $ 2 per ogni ora oltre 500 ore. Utilizzi 550 ore per il mese. L'utilizzo variabile è di 550 ore meno 500 ore o 50 ore. Il costo variabile totale è $ 2 moltiplicato per 50 ore o $ 100. Il tuo costo misto totale è di $ 50 più $ 100 o $ 150.