Un disco rigido esterno compatibile sia con Windows che con un Mac

Per coloro che utilizzano sia Microsoft Windows che Apple macOS, avere un unico disco rigido esterno compatibile con entrambi i sistemi operativi potrebbe essere molto vantaggioso. Il problema con questo è che per impostazione predefinita, Windows e macOS utilizzano stili di formattazione diversi che non sono direttamente compatibili tra loro. Windows utilizza il formato NTFS (New Technology File System ), mentre macOS utilizza HFS + (Hierarchical File System Plus, un formato legacy utilizzato dalle versioni precedenti di macOS) o APFS (Apple File System, un formato più recente utilizzato dalle recenti versioni di macOS).

Esistono alcune soluzioni di terze parti in grado di leggere i dati formattati per Mac su Windows e viceversa, ma alcune di queste sono costose e potrebbero non offrire la compatibilità al 100% per tutti i file. Invece di acquistare uno di questi programmi, una soluzione migliore è configurare il disco rigido esterno in modo che sia compatibile sia con la macchina Windows che con il Mac. Ciò ti consente di creare un disco rigido esterno per Mac e PC che non richiede alcun software aggiuntivo per funzionare.

Comprensione dei formati

Quando un disco rigido viene formattato, tutti i dati attualmente presenti sull'unità vengono cancellati e viene impostato un nuovo file system per il sistema operativo del computer. Il file system determina la modalità di gestione dei dati da parte del sistema operativo , la modalità di archiviazione dei dati e il tipo di blocchi di archiviazione utilizzati sul disco rigido. Il file system organizza i dati in modo tale che il sistema operativo possa accedere e utilizzare ciò di cui ha bisogno, quindi se il file system non è supportato dal sistema operativo, non ha modo di accedere e leggere effettivamente i dati. Nella maggior parte dei casi, un'unità con un file system non supportato non verrà nemmeno visualizzata in Explorer o Finder a meno che tu non abbia configurato il tuo computer in modo specifico per visualizzare le unità non supportate.

Questo è il motivo per cui è così difficile formattare per Windows e Mac sullo stesso disco rigido. Supponendo che tu abbia modelli di computer più recenti e stia eseguendo versioni recenti di Windows e MacOS, i file system utilizzati dai tuoi computer sono incompatibili. Ciò è dovuto in gran parte alle ottimizzazioni del file system realizzate pensando a un sistema operativo specifico, sebbene la concorrenza tra Microsoft e Apple possa svolgere un ruolo nella natura proprietaria dei rispettivi file system del sistema operativo. Detto questo, ci sono alcuni modi per formattare un singolo disco rigido esterno sia per Mac che per PC senza perdere dati o danneggiare i file.

Come formattare per Mac e PC

Mentre Windows e macOS utilizzano principalmente i rispettivi file system proprietari, entrambi supportano anche altri file system . In particolare, sia Windows che macOS supportano il file system exFAT (Extended File Allocation Table) comunemente utilizzato per le unità flash e altri archivi riscrivibili. Questo significa che si può prendere un disco rigido esterno e formattarla con il file system exFAT e sarà poi di lettura e scrittura sia you_ r PC Windows e la vostra Ma _ c.

Se scegli di farlo, tuttavia, è importante evitare di modificare troppo le impostazioni del file system durante la formattazione. Per impostazione predefinita, exFAT utilizza cluster di dati da 32 KB e 128 KB durante la lettura e la scrittura (rispettivamente); è possibile modificarlo fino a 32 GB per funzione quando si scelgono le impostazioni di formattazione. Tuttavia, MacOS non supporta dimensioni del cluster exFAT superiori a 1024 KB , quindi se aumenti la dimensione del cluster in modo significativo, l'unità sarà utilizzabile solo dal tuo computer Windows. Inoltre, alcuni utenti hanno segnalato problemi con la lettura di unità exFAT su PC Windows se le unità erano formattate su un computer macOS; anche se questo non accade per tutti gli utenti, per evitare potenziali problemi potresti voler formattare l'unità sul tuo PC Windows invece che sul tuo Mac.

Doppia formattazione

Se hai qualche esigenza specifica per NTFS o APFS / HFS +, o semplicemente non desideri utilizzare exFAT per formattare il tuo disco esterno, c'è un'altra opzione disponibile. Invece di formattare l'unità con un singolo file system, è possibile creare due partizioni sull'unità e formattare ciascuna di quelle con un file system diverso. Ciò ridurrà la quantità di spazio disponibile per i file Windows o Mac, ma assicurerà di avere spazio di archiviazione sull'unità esterna nel formato preferito indipendentemente dal computer in uso in quel momento. Se scegli questo percorso, assicurati di avere spazio sufficiente sul disco rigido per rendere utile la doppia partizione. Iniziare con un disco rigido da 500 GB ti darebbe solo 250 GB di spazio per partizione, supponendo che le partizioni fossero uguali; potresti stare meglio con almeno un disco rigido da 1 TB a meno che le tue esigenze di archiviazione non siano minime.

Questa operazione può essere eseguita avviando su entrambi i computer, utilizzando gli strumenti di gestione del disco del sistema operativo per creare due partizioni sull'unità. Se si dispone di dati attualmente sull'unità, è necessario eseguirne il backup prima del partizionamento, poiché potrebbero essere danneggiati o eliminati durante il processo. Riduci il volume corrente e aggiungi una nuova partizione nello spazio vuoto o crea due partizioni se l'unità non è stata ancora formattata. ( Se c'è già una partizione lì ma si desidera ricominciare da capo, è possibile eliminare la partizione corrente e trattare l'intero disco come spazio vuoto.)

Una volta create le due partizioni, usa il tuo Mac per formattare una delle partizioni in APFS o HFS + e usa il tuo PC Windows per formattare l'altra partizione in NTFS . Ogni computer sarà in grado di accedere solo alla sua partizione opportunamente formattata, sebbene il software di gestione del disco dovrebbe essere in grado di vedere anche l'altra partizione, se necessario.

Riformattazione dell'unità

Se a un certo punto decidi di non volere più un'unità exFAT o con doppia partizione , puoi riformattare l'unità esterna per l'utilizzo da parte di Windows o macOS in un secondo momento. Se ci sono più partizioni sull'unità, probabilmente dovresti eliminarle per evitare di formattare accidentalmente solo una delle partizioni invece dell'intera unità. Anche se sull'unità è presente una sola partizione exFAT , assicurati di eseguire il backup di tutti i file o programmi contenuti nell'unità poiché la riformattazione cancellerà tutto ciò che è contenuto nell'unità. Mentre ci sono modi per recuperare f iles e dati dopo un formato, queste non sono sempre al 100 per cento efficaci e dati potrebbero essere danneggiati, corrotti o persi completamente.

Quando riformatti l'unità, sarà simile al processo di installazione del file system con cui hai precedentemente formattato l'unità. Collega l'unità al computer con cui desideri utilizzarla e formattala nel file system appropriato per soddisfare le tue esigenze. Su un PC Windows, questo sarebbe NTFS; su macOS sarebbe APFS (o HFS + se stai usando un vecchio Mac.) Ovviamente, se stai passando da un'unità a doppia partizione a un'unità con una singola partizione su di essa, puoi scegliere di formattare l'unità con exFAT invece. Assicurati solo di non regolare troppo le dimensioni del cluster se speri di mantenere la possibilità di utilizzare l'unità su un Mac e un PC Windows.