Che cos'è una percentuale di markup normale?

Normale può essere uno stato mentale: quello che è un normale markup nella moda di fascia alta può essere una cifra gonfiata per un franchising di fast-food. Per arrivare a una percentuale di markup realistica, analizza i markup nel tuo settore e prendi in considerazione variabili come i costi indiretti, che potrebbero richiedere markup più elevati per garantire un margine di profitto netto adeguato.

Come funzionano i markup

I markup sono il rapporto tra l'utile lordo e il prezzo di vendita. Ad esempio, se hai un articolo che ti costa $ 4 e lo vendi per $ 8, il tuo profitto lordo è $ 4, che è il markup. La percentuale di markup è uguale all'utile lordo diviso per il prezzo di vendita, oppure 4 diviso 8, ovvero 0,5 o 50 percento.

Un altro esempio: vendi un articolo per $ 4 che ti costa $ 2,50. Il tuo profitto lordo è di $ 1,50. Il rapporto tra il tuo profitto lordo e il prezzo di vendita è 1,5 diviso per 4, o 0,375. Quindi la tua percentuale di markup è del 37,5 percento.

Non esiste un markup "normale" particolare

È importante tenere presente che il markup è il rapporto tra l'utile lordo e il prezzo di vendita, non l'utile netto e il prezzo di vendita. In alcune circostanze, costi generali e altri costi non inclusi nel calcolo del costo netto possono significare che anche un'elevata percentuale di markup genererà solo un modesto profitto netto.

Uno stilista, ad esempio, può vendere un vestito per $ 5.000 e ha costi diretti - materiali e lavoro di cucito, per esempio - di soli $ 400. Ma la pubblicità, le sfilate di moda e la presenza costosa in un quartiere alla moda di una grande città necessarie per avere un impatto che genererà vendite possono aggiungere costi indiretti di $ 3.000 o $ 4.000 al vestito. L'utile lordo di $ 4.600 su una vendita di $ 5.000 sembra incredibilmente alto, così come la percentuale di markup del 920%. In realtà, però, il margine di profitto netto è relativamente modesto perché i costi indiretti di marketing nel mondo dell'alta moda sono estremamente elevati.

Markup tipici in diversi settori

Sebbene non esista un markup "normale" universale, all'interno di un dato settore industriale i costi indiretti sono relativamente costanti e, laddove i costi indiretti sono generalmente bassi, anche i markup tenderanno ad essere bassi. I negozi di alimentari al dettaglio, ad esempio, in genere hanno ricarichi inferiori al 15%.

Nel settore della ristorazione, d'altra parte, il cibo è generalmente contrassegnato di circa il 60% e alcune bevande possono essere contrassegnate fino al 500%. Tuttavia, poiché i costi generali dei ristoranti sono elevati, i profitti nel settore sono estremamente bassi rispetto ad altri settori, con una media inferiore al 5% delle vendite e in alcuni settori specifici, come il fast food al dettaglio, con un calo del 2,5%.

Troverai disparità di markup simili tra altri settori di vendita al dettaglio. I gioielli sono regolarmente contrassegnati del 50 percento, che nel commercio è noto come "chiave di volta". L'abbigliamento in generale, non solo l'abbigliamento di alta moda, è segnato dal 100% al 300%. I telefoni cellulari, al contrario, hanno margini ridotti dall'8 al 10 percento. In questo settore, i profitti provengono da contratti di servizio e tariffe di utilizzo. Le aziende farmaceutiche, che sono state criticate per le loro alte percentuali di profitto, hanno ricarichi che possono superare il 5.000%. Anche i prodotti farmaceutici generici hanno comunemente ricarichi superiori al 1.000 percento.

Perché sono necessari i markup?

Poiché i markup sono scarsi indicatori delle percentuali di profitto netto - non avendo, in effetti, alcuna relazione diretta con i profitti netti - potresti chiederti qual è il punto di utilizzare i markup.

Uno dei motivi per i ricarichi è che, all'interno di un determinato settore, forniscono un modo rapido e facilmente calcolato per mantenere una percentuale di profitto lordo costante in un mix di vari beni. Sebbene i ricarichi non siano direttamente correlati ai profitti netti, poiché il rapporto tra profitti lordi e profitti netti in un settore è relativamente coerente, essere in grado di applicare una percentuale di margine aiuta effettivamente a mantenere i margini di profitto coerenti.

Un altro motivo a volte avanzato per i ricarichi è che quando vengono descritti ai clienti al dettaglio, possono dare un'impressione fuorviante bassa della percentuale di profitto. Il "prezzo chiave di volta" viene accuratamente descritto come un markup del 50%, ma molti clienti al dettaglio sarebbero sorpresi e delusi nell'apprendere che il markup del 50% del prezzo di keystone rappresenta anche un raddoppio del prezzo all'ingrosso.