La differenza tra una fattura e una ricevuta

Durante una vendita di beni o servizi, un acquirente e un venditore stipulano un accordo per concludere affari e completare una transazione finanziaria. L'accordo può essere verbale o scritto ei termini della transazione verranno registrati o documentati con una fattura e una ricevuta. Fatture e ricevute sono documenti di origine per la contabilità; una fattura è anche chiamata fattura. Le fatture e le ricevute vengono utilizzate in contabilità per registrare le transazioni di vendita e per contabilizzare richieste e ricevute di pagamento.

Fatture fornite da un venditore

Una fattura è una fattura o una richiesta di pagamento per una vendita. Elenca beni o servizi forniti dal venditore al cliente, insieme a prezzi, crediti, sconti, tasse e totale dovuto. Può anche includere informazioni sul credito, un numero di fattura, il nome di un venditore ed eventuali programmi di vendita speciali.

Ad esempio, molte fatture consentono all'acquirente di pagare 30 giorni e offrono uno sconto per il pagamento entro i primi 10 giorni dalla data della fattura. Una fattura include le informazioni di contatto commerciale per il venditore, tra cui ragione sociale, indirizzo, numero di telefono, numero di fax e indirizzo web. Include anche le informazioni di contatto per l'acquirente e la data della transazione di vendita. Le fatture non devono essere confuse con gli ordini di acquisto, che sono richieste scritte da acquirenti a venditori che autorizzano la spedizione o la consegna di merci con l'accordo di pagamento.

Ricevute per dimostrare che il pagamento è stato effettuato

Una ricevuta è la documentazione che il pagamento è stato effettuato per finalizzare una vendita. Serve come prova di proprietà nella maggior parte dei casi. Elenca beni o servizi, prezzi, crediti, sconti, tasse, importo totale pagato e metodo di pagamento. Le ricevute generalmente includono informazioni su acquirenti e venditori, in diversi formati e in varia misura.

Ad esempio, gli acquisti nei punti vendita, come l'acquisto di benzina per un'auto in una stazione di servizio, hanno informazioni di contatto complete del venditore ma informazioni limitate dell'acquirente. Una ricevuta è la prova del pagamento dell'acquirente.

Emittenti e destinatari

Le fatture e le ricevute vengono generate da venditori, commercianti e venditori e rilasciate ad acquirenti, clienti o clienti. I reparti contabili, il personale di vendita e il personale del servizio clienti possono emettere fatture ai clienti. Studi medici e dentisti emettono fatture ai pazienti per i servizi resi. Un cameriere o una cameriera emette una fattura, chiamata conto o assegno, ai commensali dei ristoranti per il cibo che ordinano.

I destinatari delle ricevute sono normalmente clienti, ma possono essere contabili o contabili, nonché terze parti che ricevono ricevute come prova del pagamento del cliente per procedimenti finanziari.

Usi di fatture e ricevute

Le fatture vengono utilizzate per richiedere il pagamento agli acquirenti, tenere traccia delle vendite, aiutare a controllare l'inventario e facilitare la consegna di beni e servizi. Le fatture vengono utilizzate anche per tenere traccia dei ricavi futuri previsti e per gestire i rapporti con i clienti offrendo opzioni di pagamento favorevoli, come periodi di tempo prolungati per il pagamento o sconti per pagamento anticipato o pagamento in contanti.

Le ricevute vengono utilizzate dagli acquirenti o dai clienti per dimostrare di aver pagato un articolo, specialmente nelle situazioni di reso in cui le merci sono difettose o difettose.