Differenza tra entrate e uscite

La differenza tra entrate e uscite è semplice: il reddito è il denaro che la tua azienda prende e le spese sono ciò per cui spende. Il tuo reddito netto è generalmente il tuo reddito, o tutti i soldi che entrano nella tua attività, meno tutte le tue spese. Se quel numero è positivo, la tua attività sta realizzando un profitto.

Mancia

Entrate e spese sono numeri opposti. Il reddito rappresenta il denaro che hai in entrata nella tua attività mentre le spese sono tutte le bollette che devi pagare.

Esplorazione del reddito d'impresa

Il reddito è il denaro che un'azienda guadagna vendendo merci, fornendo servizi o entrambi. A ciò si aggiunge qualsiasi attività - temporanea o permanente - che l'azienda si impegna a generare entrate e portare denaro.

Il reddito potrebbe provenire da attività costanti come un negozio o una fabbrica che vende merci o un hotel o un'agenzia pubblicitaria che offre servizi. Potrebbe anche provenire da elementi una tantum come la vendita di immobili non più necessari a una società o la vendita di titoli di proprietà di una società.

Il reddito è tipicamente spiegato in dettaglio in un rendiconto finanziario chiamato conto economico. Questo spesso farà una distinzione tra ricavi operativi da attività aziendali principali, ricavi non operativi da cose come interessi e affitti su spazi per uffici extra nell'edificio di una società e guadagni da vendite una tantum di varie attività diverse dai normali beni di vendita. Se stai monitorando le prestazioni di un'azienda o stai considerando un investimento, potresti voler distinguere tra queste per capire qual è una fonte di reddito una tantum rispetto alle fonti di fondi costanti.

Capire le spese aziendali

Gli investitori non apprezzano quando un imprenditore ignora la questione della gestione delle spese. Questo perché i finanziatori sanno che una corretta gestione dei costi contribuisce notevolmente ad alleviare le preoccupazioni dei finanziatori, rassicurando i fornitori sulla solvibilità e producendo un conto economico positivo.

Le spese variano da stipendi e forniture per ufficio a spedizioni, sanzioni normative, contenzioso e costo delle merci vendute, noto anche come costo materiale o costo di vendita. Come per il reddito, possono esserci spese direttamente legate alle operazioni, come il costo delle merci vendute o gli stipendi pagati ai dipendenti, altre spese ricorrenti come l'affitto e gli interessi sui prestiti e quindi i costi una tantum come gli insediamenti legali o le perdite sugli investimenti.

Tuttavia, alcuni costi come l'ammortamento e l'esaurimento non comportano pagamenti diretti in contanti. Il deprezzamento e l'ammortamento sono tecniche per ripartire il costo di materiali, strumenti, edifici e simili durante la loro vita naturale piuttosto che registrarli come spese nell'anno in cui vengono acquisiti. L'esaurimento è uno strumento di contabilità simile che di solito si occupa di ridurre le scorte di risorse materiali, come miniere o pozzi petroliferi.

Spese vs. Spese

Le spese e le spese sono talvolta usate in modo informale per indicare cose simili, ma in finanza hanno significati leggermente separati.

Una spesa si riferisce a un effettivo deflusso di denaro, come l'acquisto di qualcosa o il pagamento di un servizio, mentre la spesa si riferisce a un costo che potrebbe non essere pagato tutto in una volta. Una spesa a lungo termine, come un mutuo o il pagamento di un contratto di locazione, potrebbe comportare molte spese nel tempo.

Entrate contro spese

Le voci di reddito si collegano alle spese operative attraverso un conto economico aziendale, sebbene entrambi i concetti siano distinti. Un conto economico è il rapporto che esamini per determinare cosa sta succedendo nei registri di un'azienda sul fronte della redditività.

Se possiedi un'attività, esaminare la scheda redditi aziendale ti tiene al passo con gli sviluppi operativi, consentendoti di valutare tutto, dalla strategia di marketing e di vendita alle tattiche operative, alla gestione delle spese, al marchio del prodotto e al finanziamento.

Strategia di comunicazione correlata

Discutere voci di reddito e di spesa richiede spesso destrezza analitica e comunicazione misurata e mirata. Un'azienda deve essere in grado di fornire notizie sulle proprie prestazioni durante un determinato periodo, ad esempio un mese o un trimestre fiscale, senza divulgare dati sensibili e riservati.

Ad esempio, l'azienda potrebbe voler pubblicare informazioni su entrate e uscite nel proprio conto economico senza dire ai lettori - e ai rivali, del resto - come intende aumentare le entrate, ridurre le spese e mantenere uno stato di redditività positivo nel tempo.