Se un'azienda chiude, il proprietario può ottenere indennità di disoccupazione?

Le leggi sull'assicurazione contro la disoccupazione variano a seconda dello stato. In alcuni stati, anche gli imprenditori possono ricevere un'indennità di disoccupazione. In caso di dubbi sulla possibilità di richiedere i sussidi, contattare l'ufficio statale per l'impiego locale per ulteriori informazioni. Gli uffici statali per l'impiego possono avere nomi diversi, ma i servizi disponibili sono gli stessi.

Idoneità ai sussidi di disoccupazione

Nella maggior parte degli stati, per poter beneficiare dei sussidi di disoccupazione un individuo deve soddisfare determinati requisiti. Devi essere fisicamente in grado di lavorare, disponibile a svolgere un lavoro a tempo pieno, attivamente in cerca di occupazione e disoccupato non per colpa tua. È necessario presentarsi all'ufficio del servizio di collocamento locale e compilare i moduli di richiesta settimanali o bisettimanali come richiesto.

Nonostante soddisfino questi criteri, i lavoratori autonomi che possiedono piccole imprese potrebbero non avere diritto ai benefici. Il tuo ufficio del lavoro statale stabilirà se hai diritto a presentare una richiesta di assicurazione contro la disoccupazione.

Idoneità della ditta individuale

In genere, se sei l'unico titolare di un'azienda, non sei tenuto a pagare l'imposta sull'assicurazione contro la disoccupazione. Se non contribuisci al fondo di assicurazione contro la disoccupazione del tuo stato, non sei idoneo a ricevere l'indennità di disoccupazione in caso di chiusura dell'attività. I proprietari individuali sono tenuti a pagare l'imposta statale sull'assicurazione contro la disoccupazione sui dipendenti.

Guadagnare uno stipendio

In qualità di imprenditore, puoi beneficiare delle indennità di disoccupazione se ti paghi uno stipendio o uno stipendio oltre a ricevere dividendi. Se riscuoti uno stipendio regolare insieme agli altri dipendenti dell'azienda, devi trattenere le imposte sul reddito, la previdenza sociale, Medicare e l'assicurazione contro la disoccupazione dai tuoi guadagni.

Il problema è che, sebbene i proprietari di piccole imprese lavorino, molti non possono permettersi di pagarsi uno stipendio. Sebbene non abbiano guadagni provenienti da salari, tecnicamente non sono disoccupati e quindi non sono in grado di riscuotere i sussidi di disoccupazione. Anche se ti paghi un salario, dovresti chiudere la tua attività non per colpa tua per qualificarti per la disoccupazione.

Regole per le società S.

Se sei un piccolo imprenditore che gestisce la tua società individuale, potresti dover pagare l'imposta statale per l'assicurazione contro la disoccupazione sul tuo stipendio. In qualità di azionista di una società S che lavora nell'azienda, sei considerato un dipendente. Come tutti gli altri dipendenti che lavorano per la tua azienda, hai diritto a ricevere benefici per i dipendenti, inclusa l'indennità di disoccupazione. Questo vale fintanto che ti dichiari come dipendente e paghi le tasse dell'assicurazione statale contro la disoccupazione sui tuoi stipendi.

Eleggendo lo stato di società S, le piccole imprese gestite da imprese individuali sono tassate una sola volta. In qualità di azionista, paghi l'imposta sul reddito sulla quota dei profitti che ricevi dall'attività. In alcuni stati, le persone che detengono una partecipazione di proprietà del 10% o superiore in un'azienda non possono beneficiare dei sussidi di disoccupazione.