Qual è la differenza tra aziende incorporate e non incorporate?

Un'impresa costituita, o una società, è un'entità separata dal proprietario dell'azienda e ha diritti naturali. Al contrario, un imprenditore e un'azienda senza personalità giuridica sono la stessa cosa e il proprietario si assume personalmente tutti i risultati dell'attività. Le imprese prive di personalità giuridica sono generalmente imprese individuali o società di persone. La differenza principale tra un'attività costituita e una non incorporata è il modo in cui i proprietari si assumono le attività aziendali.

Responsabilità per obblighi commerciali

Un'azienda incorporata protegge i proprietari dalle responsabilità che potrebbero incorrere nella gestione dell'impresa, mentre un'azienda priva di personalità giuridica no. Se l'azienda è inadempiente per un debito, il pagamento di tale debito deve provenire dall'investimento nell'azienda, non dalla proprietà personale del titolare dell'azienda.

Lo stesso vale per le azioni legali contro l'azienda. Se un'azienda registrata perde una causa, la società, non il proprietario, è responsabile del pagamento. Al contrario, i titolari di attività commerciali private sono personalmente responsabili di eventuali debiti o azioni legali contro la loro attività.

Aliquote fiscali e detrazioni diverse

Le società pagano un'aliquota fiscale inferiore rispetto alle persone fisiche. Inoltre, le imprese incorporate possono differire le tasse a una data successiva e, se l'azienda si qualifica come una piccola impresa, può beneficiare di una detrazione fiscale per le piccole imprese. Le aziende incorporate devono presentare dichiarazioni dei redditi aziendali separate mentre il titolare dell'azienda non registrato può presentare una dichiarazione dei redditi individuale.

Un'azienda priva di personalità giuridica ha anche una certa flessibilità quando si tratta di tasse, in quanto può richiedere crediti d'imposta personali che un'impresa incorporata non può. Inoltre, i proprietari di aziende prive di personalità giuridica possono utilizzare le perdite aziendali per ridurre il proprio reddito personale.

Costi per incorporare e operare

I costi iniziali per la costituzione di una società possono essere di soli $ 60 per depositare gli articoli costitutivi, ma le tariffe dipendono dallo stato. Aggiungi le tasse di deposito annuali per i consigli governativi e di regolamentazione ei costi aumentano rapidamente. Gli imprenditori possono anche pagare commissioni considerevoli per l'assistenza legale se assumono avvocati per assistere con la costituzione e la manutenzione della società.

Inoltre, le imprese incorporate devono anche pagare i costi di manutenzione in corso, che possono includere registrazioni contabili più dettagliate, preparativi di rendiconti finanziari e dichiarazioni dei redditi federali e locali. Fatta eccezione per l'assistenza legale occasionale o l'assistenza fiscale professionale, i titolari di società individuali in genere non sostengono questi costi.

Documenti e documenti in corso

Oltre a preparare relazioni trimestrali e annuali per enti governativi e di regolamentazione, le imprese incorporate devono anche convocare, organizzare e registrare riunioni annuali degli azionisti e aziendali. Questi preparativi possono includere un ampio lavoro di ufficio, poiché l'invito e i documenti giustificativi devono essere spediti per posta. Ulteriori documenti possono includere rendiconti finanziari e altri rapporti che devono essere inviati agli azionisti. Le aziende prive di personalità giuridica in genere non hanno queste preoccupazioni.

Altre differenze tra i due

A differenza delle attività prive di personalità giuridica, le società continuano anche dopo che un proprietario muore o un altro investitore acquista la società. Le società prive di personalità giuridica devono rinominare e redigere nuovi atti per trasferire la proprietà, mentre le società devono emettere solo azioni per la proprietà. Le società incorporate hanno anche una maggiore capacità di raccogliere fondi, poiché possono emettere più azioni. Ciò, tuttavia, diluisce la partecipazione dei proprietari originari nella società.

Le società devono rimanere trasparenti e devono riferire le loro attività agli azionisti, al governo e, a seconda dei settori, a varie commissioni. I titolari di attività commerciali non incorporati in genere possono saltare questo rapporto e mantenere private le loro attività commerciali.