Come calcolare i costi iniziali di inventario e conversione

L'inventario iniziale si riferisce al valore totale dell'inventario che un'organizzazione detiene all'inizio di un periodo contabile. L'inventario iniziale non viene visualizzato nel bilancio poiché le organizzazioni preparano i rendiconti finanziari alla fine del periodo contabile. Tuttavia, è considerato una risorsa attuale per l'organizzazione. Il valore delle scorte finali che appare nel bilancio dell'anno precedente viene riportato come scorte iniziali per l'anno in corso.

Inizio del calcolo dell'inventario

Inventario iniziale = Costo delle merci vendute + Inventario finale - Acquisti effettuati durante il periodo contabile.

Consideriamo che il costo delle merci vendute è di $ 5.000 , l'inventario finale è di $ 10.000 e gli acquisti effettuati sono $ 3.000 nell'anno finanziario 2019.

Inventario iniziale = $ 5.000 + $ 10.000 - $ 3.000 = $ 12.000 .

L'inventario iniziale viene utilizzato per calcolare l'inventario medio per un periodo contabile.

Inventario medio = (Inventario iniziale + Inventario finale) / 2

Senza conoscere l'inventario iniziale, non è possibile calcolare con precisione il tasso di rotazione dell'inventario e i giorni di inventario di un'organizzazione.

Tasso di rotazione dell'inventario = Costo delle merci vendute / Inventario medio

Giorni di turnover dell'inventario = 365 / Tasso di turnover dell'inventario

La formula del costo di conversione totale

Secondo Accounting Coach, i costi di conversione si riferiscono ai costi coinvolti nella conversione delle materie prime in prodotti finiti. I costi di conversione sono la somma dei costi diretti del lavoro e delle spese generali di produzione. I costi diretti del lavoro sono i salari pagati ai dipendenti impegnati nella produzione di un prodotto o nella fornitura di servizi. Ad esempio, i salari o lo stipendio pagato ai lavoratori nell'ambiente in officina rientrano nei costi diretti del lavoro. Un'officina è l'area di produzione in cui le persone lavorano sulle macchine. Le spese generali di produzione sono i costi indiretti sostenuti durante la produzione di un prodotto.

Ad esempio, il valore dell'ammortamento dei macchinari in un determinato periodo contabile rientra nella categoria delle spese generali di produzione. Altri esempi di spese generali di produzione sono i costi dell'elettricità, i costi di assicurazione e i costi di manutenzione.

La formula del costo di conversione totale è:

Costi di conversione = costi di manodopera diretti + costi generali di produzione.

Esempio di costo di conversione

Supponiamo che l'organizzazione abbia prodotto 2.500 unità di un prodotto nel primo trimestre dell'anno fiscale 2020. Il costo del lavoro diretto di produzione è di $ 100.000 . Le spese generali di produzione della produzione includono l'ammortamento di $ 5.000 , i costi di assicurazione di $ 10.000 , i costi di manutenzione di $ 5.000 e i costi di elettricità di $ 10.000 .

Costi di conversione = $ 100.000 + ($ 5.000 + $ 10.000 + $ 5.000 + $ 10.000) = $ 130.000

Costo di conversione per unità = Costi di conversione totali / Unità totali prodotte = 130.000 / 2.500 = $ 52 .

I costi di conversione sono utili per determinare il prezzo di vendita del prodotto. I costi di conversione aiuterebbero anche a calcolare con precisione il costo delle merci vendute (COGS).

Le organizzazioni dovrebbero anche calcolare i costi principali, oltre ai costi di conversione, per comprendere l'efficienza dell'ambiente di produzione. I costi prime si riferiscono a tutte le spese dirette relative alla realizzazione di un prodotto finito. I costi primari includono i costi diretti dei materiali e i costi diretti del lavoro. Quindi i costi diretti del lavoro appaiono comunemente sia nei costi primari che nei costi di conversione.

Formula costo periodo totale

Come riportato nel Corporate Finance Institute, i costi del periodo sono le spese che non sono sostenute per la produzione di un prodotto. Gli esempi di costi di periodo sono i costi legali, i costi di promozione, i costi amministrativi e le commissioni di vendita. I costi del periodo sono registrati nel conto economico di un'organizzazione. Non esiste una formula standard per il calcolo dei costi totali del periodo. Si può arrivare ai costi totali del periodo monitorando attentamente e riportando le spese che non sono legate alla produzione di un prodotto.