La differenza tra vendite nette e costo delle merci vendute

Le vendite nette e il costo del venduto (COGS) sono due voci presenti nel conto economico delle società. Entrambi sono importanti per aiutare un'azienda a stabilire profitti ed efficienza nella creazione di prodotti e servizi. Ogni azienda deve sapere quanto denaro genera, il costo di realizzazione dei propri prodotti e il profitto complessivo generato dall'intera macchina aziendale.

Costo delle merci vendute rispetto al costo delle vendite

Il costo della merce venduta rappresenta l'intera spesa per la realizzazione della merce. Le merci sono prodotti o servizi. I costi per la produzione di beni includono materiali, manodopera, servizi pubblici e tutti gli altri costi necessari per realizzare ciò che l'azienda vende.

Il costo delle vendite è la quantità di denaro necessaria per vendere effettivamente quei beni. Questo è separato dalla produzione della merce. La vendita avviene più a valle della catena aziendale ed è allineata alle spese amministrative. Quando l'azienda esamina il costo delle vendite, valuta l'efficienza con cui i rappresentanti di vendita svolgono il proprio lavoro. Il COGS valuta i costi effettivi di produzione.

Ricavi netti di vendita

Le vendite nette, chiamate anche ricavi netti, derivano dal numero di vendite lorde meno tutte le altre spese di vendita e operative. Le vendite nette derivano dalle vendite lorde meno i costi di vendita. Ciò significa che il COGS viene utilizzato per ricavare la prima linea di profitto, i profitti lordi. Tutte le altre spese aziendali dopo il COGS, vengono utilizzate per determinare i profitti netti dell'azienda.

Ad esempio, supponiamo che un produttore di guinzagli per cani stia preparando il proprio conto economico. In primo luogo, il produttore vuole sommare tutti i soldi necessari all'interno del reparto operativo per realizzare i guinzagli per cani. Questo include il nylon per il guinzaglio stesso; eventuali fili utilizzati per cucire e forse anche colle per tessuti utilizzate per fissare le cuciture. Oltre al costo dei materiali, il costo del lavoro e del libro paga per tutti i lavoratori che producono i guinzagli per cani viene aggiunto al COGS. L'impianto di produzione potrebbe avere macchine che necessitano di petrolio per funzionare e utilizzare l'elettricità. Supponiamo che tutti i costi utilizzati nella creazione dei guinzagli per cani siano di $ 100.000 all'anno. $ 100.000 è il costo delle merci vendute (COGS).

Per ricavare l'utile lordo, l'azienda considera quindi i ricavi totali. Nessun altro costo aziendale viene considerato nella determinazione del ricavo lordo. Il fatturato totale meno il costo del venduto è uguale alle vendite lorde. Se le entrate totali per l'azienda sono $ 400.000, l'utile lordo è $ 300.000: ($ 300.000 = $ 400.000 - $ 100.000). Il ricavo netto delle vendite sottrae quindi i costi amministrativi, di vendita e bancari o fiscali dall'utile lordo. Se questi ammontano a $ 50.000, le vendite nette per l'azienda sono $ 250.000: ($ 300.000 - $ 50.000).

Controlli dei costi per il profitto

Il profitto è definito in termini di dollari. Dagli stessi dati è possibile ricavare il margine di profitto lordo o netto che fornisce l'informazione in termini percentuali. Maggiore è il margine, maggiore è il profitto. Maggiore è il margine di profitto lordo, più efficiente è il reparto operativo. Maggiore è il margine di profitto netto, più efficiente è l'intera azienda.

Se i dati finanziari suggeriscono che i profitti lordi o netti stanno diminuendo, la direzione potrebbe implementare controlli sui costi. Se i margini di profitto lordo stanno diminuendo, la prima area per ridurre i costi è nella produzione unitaria, letteralmente, nella produzione di ciascuna unità. Ciò significa che la realizzazione di prodotti deve costare meno riducendo i costi dei materiali, migliorando l'efficienza della manodopera o trovando modi per ridurre il costo delle utenze o riducendo i costi di affitto.

Se i profitti netti non mostrano efficienza, i leader aziendali potrebbero esaminare diverse aree di strategie di riduzione dei costi. Uno potrebbe essere con il COGS e l'efficienza operativa. Un'altra area da considerare è l'efficienza del personale di vendita nelle unità di vendita. La società potrebbe anche essere sovrappesata per le spese amministrative. I dirigenti aziendali analizzano i dati e quindi sviluppano una strategia per migliorare la redditività lorda e la redditività netta.