Esempi di semiotica nella pubblicità

L'uso della semiotica nella pubblicità ha avuto successo per decenni. Un classico esempio è la forma del cuore nel segno "I Love NY" degli anni '70. Secondo l'Università del Vermont, la semiotica sono simboli o segni che trasformano un piccolo concetto in un concetto più ampio. Il cuore nel segno di New York è un piccolo simbolo o concetto che ne indica uno più grande: visitare e amare New York.

La teoria della semiotica definita

Segni e simboli sono un elemento principale del comportamento comunicativo. Un segno non è solo un segno; rappresenta una lingua su se stessa. Cooler Insights spiega che Ferdinand de Saussure, linguista e semiologo svizzero, ha identificato due ruoli importanti di segni e simboli. Loro sono:

  • Significante: indica un oggetto, un'immagine o un testo
  • Significato: ciò a cui si riferisce il significante, che può essere definito solo dal destinatario del significante.

Prendiamo, ad esempio, un hamburger raffigurato in una pubblicità. Il significante è la presenza fisica dell'hamburger: i suoi due panini con un pezzo di carne in mezzo. Il significato è il concetto mentale. L'hamburger rappresenta cose diverse per diversi destinatari. Per alcuni, può significare malsano o grasso, mentre altri possono provare fame o desiderio.

I marketer cercano di invocare un'azione positiva con l'uso della semiotica. Usano segnali sia visivi che verbali per ottenere questo risultato. Alcuni di questi segnali sono:

  • Loghi
  • Tag o slogan
  • Colori
  • Personaggi famosi
  • Testo

Le tre aree della semiotica

Tre aree sono incluse nella teoria semiotica. Sono semantica, sintattica e pragmatica.

Come descritto dal sito web Great Semioticians, la semantica si riferisce alla relazione tra i segni e il loro significato. Le sintattiche sono segni che si riferiscono a strutture formali, come il modo in cui una pubblicità viene costruita in sequenza. La pragmatica si riferisce al modo in cui i segni influenzano le persone che li usano. Tutte e tre le aree lavorano insieme in un messaggio pubblicitario efficace per raggiungere l'obiettivo desiderato. È importante comprendere e analizzare il loro effetto sui potenziali clienti.

L'analisi semiotica utilizza contenuto interpretativo

Un documento pubblicato dalla San Jose University afferma che quando si identifica e si analizza la semiotica nella pubblicità, è necessario prima guardare i segni, gli obiettivi ei significati. Quindi, identifica il significante e il significato. Ricorda, non stai identificando il prodotto o servizio fisico, ma piuttosto come ti fa sentire, come significato. In altre parole, come interpreti il ​​contenuto oltre l'oggetto fisico?

La differenza tra segni semiotici e simboli semiotici

Un segno è universale. Quando vedi la "H" bianca su sfondo blu, sai che c'è un ospedale nelle vicinanze. Tuttavia, un simbolo significa idee diverse per diversi gruppi di persone. Un segno e un simbolo possono mai essere gli stessi? Ad esempio, pensa all'icona Apple per l'iPhone. Quando vedi una mela con un morso, sai cos'è. È un segno. Tuttavia, è anche un simbolo che implica una tecnologia progressiva e all'avanguardia, che equivale alla sensazione che se hai il dispositivo più recente, sei anche alla moda e all'avanguardia. Apple usa il suo logo semiotico per raggiungere entrambi gli obiettivi.

Semiotica nella pubblicità e nel marketing

Non puoi consumare video o audio sponsorizzati commercialmente senza incontrare simboli e segni semiotici. Invadono i tuoi pensieri e ti incoraggiano a rispondere, e sono ovunque. L'inserzionista utilizza il simbolismo per rappresentare un servizio o un prodotto e invoglia i consumatori ad acquistarlo. Creano una storia che, secondo Zion & Zion, ti fa sentire che il loro prodotto dovrebbe essere importante nella tua vita. Va oltre la semplice motivazione all'acquisto. La semiotica nella pubblicità spesso ti incoraggia a credere che un prodotto o un servizio migliorerà in qualche modo il tuo prestigio o il tuo stile di vita. Crea una risposta emotiva.

La semiotica nel marketing crea una risposta emotiva

Secondo lo psicologo Daniel Kahneman, come riportato dal CXL Institute, ci sono due sistemi coinvolti nella teoria della semiotica. Il primo è il sistema emotivo, che spesso travolge il secondo sistema. Il secondo sistema è la logica. I significati emotivi che trovi nei simboli prendono il sopravvento sul tuo io razionale e ti convincono a prendere decisioni riguardo a un messaggio pubblicitario. Gli esperti di marketing usano la semiotica per tirare le corde del cuore e basare la loro pubblicità sulla tua risposta emotiva.

Esempi di semiotica trovati nella musica

Non tutti gli esempi semiotici sono immagini o loghi. Ad esempio, il jingle "Like a good Neighbor, State Farm is there" simboleggia la sensazione di sicurezza che desideri da una compagnia di assicurazioni. Ti sta chiedendo di acquistare un servizio basato sull'emozione. Un buon vicino è lì per aiutare, ed è quello che vuole fare State Farm. Il significante è l'assicurazione, mentre il significato è la sensazione di conforto che ricevi dalla sicurezza trovata.

KFC ha anche usato la semiotica nel marketing nel suo jingle "Prendi un secchio di pollo; divertiti". Il jingle invocava bei tempi all'ora di cena anche prima che il pollo fosse comprato. Simboleggiava tempi felici; non importa il cibo. Ti ha fatto sentire bene.

Slogan e segni creano esempi semiotici

Nike utilizza da anni lo slogan "Just Do It". Combinalo con il suo logo con il segno di spunta e avrai una campagna potente che è intrisa di emozione. Lo slogan ti fa sentire come se potessi ottenere qualsiasi cosa, che si tratti di un'impresa atletica o di un esercizio passivo. Quando compri quelle scarpe da tennis, puoi "Just Do It" e farlo bene.

Il segno degli archi dorati di McDonald's brilla sopra di noi, facendo penzolare quel pasto proverbialmente felice. Gli archi sono stati semplificati alla lettera M, e ogni volta che vedi quella M gialla, la tua bocca potrebbe iniziare a lacrimare. Questo segno semiotico alletta da generazioni i mangiatori di hamburger. Crea un desiderio di cibo che - ammettiamolo - una carota non può soddisfare. La sensazione è di soddisfazione, sapendo che la tua fame finirà felicemente.

Semiotica nei media

Nei media, la semiotica viene utilizzata per spiegare come vengono comunicate idee e atteggiamenti. Alcuni segni nei media possono essere interpretati in modo diverso dall'intento originale del segno. L'Institute of Historical Research sul sito web Archives History scrive che il filosofo Roland Barthes ha affermato che l'uso di segni attraverso i media era un modo per normalizzare il mondo in linea con la prospettiva di un individuo. Ciò consente ai media di trasmettere messaggi sia sociali che politici.

La semiotica nei media non richiede necessariamente un segno evidente. Ad esempio, potrebbe essere l'angolazione della telecamera, il colore, lo sfondo o il tipo di stampa. È tutto ciò che può avviare una chiamata all'azione. A causa della sua ampia portata, i media sono un veicolo perfetto per la pubblicità per creare un documento culturale, come spiegato dall'American Journal of Science. Ciò ti consente non solo di riconoscere il tuo sentimento verso il prodotto o servizio, ma anche di condividerlo in un tema culturale con la popolazione.

La teoria della semiotica è viva e vegeta

Esistono altri esempi di semiotica. Tony the Tiger sulla scatola Frosties suscita una sensazione di forza e buona salute. Mentre l'orso lanuginoso che rimbalza tra le lenzuola e gli asciugamani puliti evoca una sensazione di comfort e gioia. Entrambi gli annunci vanno oltre le funzioni dei loro prodotti. L'uso efficace della semiotica nel tuo marketing incoraggia il consumatore ad agire in base al tuo messaggio, il che rafforza il tuo successo.